”A volte basta il mare, o anche soltanto il suo profumo di onde e di salsedine, per sentirsi vivi e percepirsi come parte pulsante dell’universo, per provare l’armonia dei mattini appena nati camminando lungo la spiaggia umida a piedi nudi, per godere la magia delle sere in cui l’unica voce è quella della risacca, per respirare un volo di gabbiano, o quei bagliori mobili che dal mare filtrano fra le ciglia di palpebre socchiuse.

A volte basta il mare e tutti quegli odori che si compongono e si mescolano, frammento su frammento, granello a granello, goccia a goccia, per ritrovare tutte le estati della propria vita, quelle passate, quelle da venire.

Percezioni. Impressioni. Istanti.

Fragili e fuggevoli, si susseguono proprio come onde di mare o come il ritmo mutevole di una scia di sole sull’acqua, che si perde al confine del giorno.

( dal web)

Annunci